Contenuto principale

×

Attenzione

JFolder: :files: Il percorso non è una cartella. Percorso: /web/htdocs/www.caicastelli.it/home/images/webgallery/2009/2009.10.07 monte camicia
×

Avviso

There was a problem rendering your image gallery. Please make sure that the folder you are using in the Simple Image Gallery plugin tags exists and contains valid image files. The plugin could not locate the folder: images/webgallery/2009/2009.10.07 monte camicia

Wildworld

Il picchio batte i chiodi.

MountaInFreedom

via alpinistica aperta da
Andrea Di Donato, Luca Daniele Gentile, 7 ottobre 2009
sulla parete a Est della Nord del Camicia

Itinerario sostenuto con roccia che varia da marcia a poco buona. In alcuni casi  è stata necessaria  una massiccia opera di disgaggi prima di poter affrontare i passaggi.
Dislivello 350m. Sviluppo 485 Difficoltà ED- con passaggi fino al VI+ e A0
Tempo impiegato dai primi salitori 12 ore.
Esposizione: nord-ovest

Avvicinamento e rientro come l’itinerario Le Pietre di Luna

Descrizione generale: via in ambiente severo,di grande respiro,con visuale spettacolare sulla grande parete nord del Camicia. Avvicinamento lungo ed esposto su pendii ripidi.
Ritorno altrettanto lungo e faticoso!
 
Impegno complessivo : ED-
Passi fino al VI+ obbligatorio
Qualita' della roccia :da poco buona a molto friabile_
 
L1: attacco in comune con la via "le pietre di luna",dopo c.ca
25 mt di traverso a dx su rampa (III) salire in verticale per altri 15 mt circa fino ad un gendarme dove si sosta a sx di un chiodo malmesso su spuntone di roccia;40 mt.
 
L2:traversare a dx e dal chiodo salire prima appena in verticale(passo di V) e poi traversare ancora a dx,ancora dritti su un diedrino appena accennato(friend piccolo),poi a sx fin sotto un bombe' dado o friend(passo di IV+,ritraversare a sx,salire ancora 20 mt(IV continuo sprotetto) fino ad una cengia sottostante le due evidenti fessure parallele visibili in alto.
sosta da attrezzare a chiodi (50 mt ).
 
L3:Traversare a sx risalendo la cengia per 10 mt circa,poi obbliguare a dx III+(possibile chiodo)fin sotto un diedro verticale cn due rami (poss chiodi),preso il ramo di dx (roccia migliore,dopo 7 , 8 mt traversare a sx (friend),uscire e trav a dx fino ad un grosso spuntone dove si sosta. passi di IV+ sostenuto.45mt.
 
L4:traversare decisamente a dx(poss chiodo)ad un diedrino app accentuato (IV+tecnico) e salirlo fino alla sovrastante terrazza erbosa(poss friend),ancora a dx fin sotto l'evidente fessura ad degli strapiombi gialli.sosta da attrezzare su chiodi.50mt
 
L5:salire la fessura che obbligua a dx,cn passi inizialmente di V+,poi VI+ obbligatorio con passi molto fisici(possibilita'di protezioni veloci malsicure fin sotto al grande masso incastrato!)da sotto il masso traversare ancora a dx(dadi, friend e chiodi)per poi uscire in verticale (IV+) con decisione e portarsi sul terrazzo ancora a dx (V-)dove si sosta con chiodi. 30 mt
 
L6:traversare a dx(IV) poi in verticale entrare in un corto camino a dx di un gendarmeIV+ (poss chiodo) poi a sx fin sotto una fessura di VI e(A),possibili chiodi e  friend, uscire da questa e sostare su chiodi.poss di sosta poco piu' in alto sulla cengia superiore. 35mt
 
L7:attraversare per c.ca
 
30/35 mt la cengia percorrendola tutta verso sx, fino a sostare sotto un pinnacolo con nicchia su dadi,chiodi e friend. passo di IV+ in discesa.35mt
 
L8:salire un po’ a destra poi dritti fin sotto una fessura,IV,scalarla a dx,poi rimontarla IV+ e puntare al diedrino strapiombante app a sx,salirlo A1(chiodo lasciato) uscire da questo VI e obliquare a destra su canalino detritico, puntando alla grossa cengia detritica gialla, sostando  con chiodi presso uno scudo triangolare fessurato(lasciato un chiodo in sosta).55mt
 
L9:salire il canalino sul margine sinistro del gran diedro giallo,cn passi di III+/IV- su (!)roccia davvero pericolosa(!)seguendo la linea piu' debole della parete e sostare su chiodi e friends.55mt
 
L10:continuare in obbliguo a dx,seguendo il canalino fin dove la parete invita al gran diedro sovrastante giallo,IV poco protegibile;traversare decisamente a dx passi di IV+(chiodo poss.) e rimontare (V-)puntando ad un diedro grigio(V-) che conduce a 2 scaglioni incastrati sotto un'altro diedro appoggiato(poss.chiodi,dadi e friend).Salire lo scaglione (IV+)ed entrare sul sovrastante diedro,(IV)(chiodo poss ),percorrerlo interamente e sostare sopra a dx su una cengia friabile. 50mt
 
L11:Salire dritti per 5 mt,friend;app a dx portarsi sullo spigolo della parete chiodando e facendo A per alzarsi e poi rimontare sulla placca sovrastante (att.alla roccia!),rimontare(V) e traversare per c.ca 15 mt a dx(IV+delicato, fino ad uscire sul margine estremo dx della cresta,dove si sale ancora per 15 m e si sosta a chiodi.40mt.
 
 Da qui' salire il ripido pendio erboso che perde verticalita' fino alla vetta del pilastro,dove e' possibile uno scomodo ma entusiasmante bivacco (fatto dagli apritori per il sopraggiungere della notte!!!
 
Ritorno: vedi la via "Le pietre di luna".

Daniele Gentile, Andrea Di Donato
{gallery}2009/2009.10.07 monte camicia{/gallery}

www.wildworld.it - www.mountainfreedom.it

Altre infomazioni:

Articolo Monte Camicia 2007

Articolo Monte Camicia premiazione 2008

Articolo Monte Camicia 2008

Articolo Monte Camicia 2009


Info Cai Castelli: Filippo Di Donato Cell. 339.7459870 - info @ caicastelli . itwww.caicastelli.it