Contenuto principale

×

Attenzione

JFolder: :files: Il percorso non è una cartella. Percorso: /web/htdocs/www.caicastelli.it/home/images/webgallery/2009/2009.04.18 assemblea cai
×

Avviso

There was a problem rendering your image gallery. Please make sure that the folder you are using in the Simple Image Gallery plugin tags exists and contains valid image files. The plugin could not locate the folder: images/webgallery/2009/2009.04.18 assemblea cai
CaiAssemblea Ordinaria delle Sezioni del Club Alpino Italiano Abruzzo
Teramo sabato 18 aprile 2009

E' stata l'occasione che,  alla presenza di molti delegati, ha consentito di  stare vicini ai soci dell'Aquila e ai terremotati tutti e di decidere come proseguire le attiività del 2009.

Le parole d’ordine di questa importante giornata, con messaggi diretti ed efficaci sono state:

L’ABRUZZO DELLE MONTAGNE VUOLE RISORGERE

RILANCIARE IL RUOLO DEL CLUB ALPINO ITALIANO

L’UNIONE E L’INTESA TRA LE SEZIONI FANNO LA FORZA

Una numerosa e addolorata presenza di Presidenti e altri delegati, ammutolita nel minuto di raccoglimento, si è stretta attorno alle vittime del terremoto del 6 aprile e agli amici del Cai dell’Aquila, con il presidente Bruno Marconi, il V.P. del Cai Abruzzo Gaetano Falcone e Gianluca Torpedine dell’Alpinismo Giovanile presenti e coraggiosi testimoni di quanto dolorosamente ha travolto l’Aquila e paesi, ma anche della volontà di ricominciare e risorgere.

Il presidente Eugenio Di Marzio nel salutare con calore ed emozione i presenti informa degli incontri con lo staff di Guido Bersolato della Protezione Civile, di quanto organizzato e svolto in alcuni campi di accoglienza e della necessità di continuare questa utile opera con nuovi gruppi sezionali che si alterneranno, evidenziando la valida funzione di collegamento svolta da Felice Flati, del Cai dell’Aquila, con la Protezione Civile e con l’Associazione Nazionale Alpini. Fa presente della vicinanza e della solidarietà del Cai nazionale, a cominciare dal Presidente Generale Annibale Salsa e di molti dei Presidenti dei GR Cai, ricordando l’appello alla raccolta fondi del Cai, fatto proprio anche da Uncem e Federbim. Adesso verrà la parte più impegnativa che è quella della ricostruzione, dell’esserci con continuità ed efficacia e indica l’opportunità di organizzarsi anche come struttura Cai nella Protezione Civile.

La possibilità di entrare a far parte della Protezione Civile è stata raccolta positivamente in tutti gli interventi del dibattito, a cominciare da Bruno Marconi.

Alla presidenza dell’Assemblea Luigi De Angelis, Presidente Cai Teramo, presenti le Sezioni Cai di Carsoli, Castelli, Civitella Roveto, Chieti, Farindola, Guardiagrele, Isola del Gran Sasso, Lanciano, L’Aquila, Loreto Aprutino, Ortona, Penne, Pescara, Teramo e Vasto e gli Otp: Escursionismo, Tam e Scientifico, Alpinismo Giovanile, Scuola Gran Sasso, Cea “gli aquilotti”. Presente anche il Delegato regionale del CNSAS.

Sono stati approvati il verbale dell’Assemblea del 20.12.08 a S.Eufemia a Majella (PE), il Bilancio Consuntivo 2008 e il Bilancio di Previsione 2009, con l’appello a trovare ogni possibile occasione per sostenere il Fondo per i terremotati del Caid’Abruzzo.

Ponendo attenzione ai rinnovi nelle strutture nazionali del Cai dall'Assembla sono stati designati i soci Enzo Cori al Consiglio Centrale e Vincenzo Torti alla Vice Presidenza Generale.

I lavori hanno evidenziato un Cai che vuole impegnarsi migliorando in intesa e comunicazione, con la volontà di organizzarsi in Rete, aumentando in visibilità, coordinando e finalizzando programmi e azioni tra Sezioni, OTP, Regione, Parchi e altri Enti locali.

Il Cai vuole essere parte attiva sia nel sostegno alle popolazioni terremotate, sia alla promozione sociale ed economica delle montagne d’Abruzzo che non sono state interessate direttamente dal sisma, ma coinvolte come immagine negativa che spaventa e allontana. In questa direzione le iniziative programmate, locali e nazionali  della FESTA DELLA MONTAGNA 2009 e tra queste la Giornata sulla Costa dei Trabocchi (17 maggio) e la Settimana nazionale dell’Escursionismo (20-27 giugno), devono servire a rilanciare l’immagine di un Abruzzo montano impegnato nella solidarietà e nella salvaguardia del territorio montano, che è possibile visitare e che è in grado di accogliere e ospitare tutti, appassionati, escursionisti e alpinisti.

A sancire queste importanti riflessioni l’Assemblea ha fatto proprie due mozioni sui temi della solidarietà e della tutela delle Terre Alte.

2009 L’ANNO DELLA SOLIDARIETA’

Mozione 1

Le Sezioni Cai d’Abruzzo dedicheranno ogni iniziativa del 2009 alla solidarietà, con la raccolta di fondi a favore dei terremotati dell’Aquila e per rilanciare il valore naturalistico-culturale e il turismo sostenibile delle montagne d’Abruzzo
Assemblea ordinaria Sezioni Cai d’Abruzzo – Teramo 19.04.2009

 

PER UNA TUTELA CONDIVISA DELLE TERRE ALTE

Mozione 2

Riconoscendo valore internazionale alle montagne d’Abruzzo (bene dell’umanità) le Sezioni Cai d’Abruzzo puntualizzano che il territorio montano è comune a tutti ed è ambito di responsabilità comune e pertanto iniziative e interventi devono essere condivisi tra Sezioni, avallati e coordinati dal Cai Abruzzo.
Assemblea ordinaria Sezioni Cai d’Abruzzo – Teramo 19.04.2009                                                     

Filippo Di Donato

Galleria fotografica Assemblea del 18 aprile 2009 nella sede Cai a Teramo

{gallery}2009/2009.04.18 assemblea cai{/gallery} 


Info Cai Castelli: Filippo Di Donato Cell. 339.7459870 - info @ caicastelli . itwww.caicastelli.it